Feng Shui

Arredo Feng Shui: cos’è e come applicarlo alla propria casa

L’antica tradizione e filosofia cinese che migliora gli spazi e le vibrazioni positive degli ambienti quotidiani.

Per ritrovare l’equilibrio tra se stessi e l’ambiente che ci circonda per avere il massimo del benessere ed evitare le energie negative dentro le nostre case, basta seguire le linee guida del Feng Shui nell’arredamento e nell’home decor. Ma cos’è il Feng Shui? È una disciplina cinese sfaccettata e molto spirituale, quasi una filosofia da cui attingere e prendere ispirazione per riconnettersi con i propri spazi interni e la propria abitazione.

In cinese il suo significato letteralmente è “vento e acqua”, e si basa sull’equilibrio dei 5 elementi di fuoco, acqua, terra, metallo e legno che quando entrano in sintonia tra loro, creano un un flusso di energia positiva e ottimale. In Cina questa filosofia viene adottata anche per prendere decisioni importanti: il maestro di Feng Shui viene consultato al momento dell’acquisto di un terreno o di una casa per verificare l’equilibrio dei campi magnetici ed energetici del luogo. Questo equilibrio in Cina condiziona attivamente il mercato immobiliare, mentre applicato alle nostre case può migliorarne diversi aspetti legati alla nostra percezione e alle nostre sensazioni: ecco perchè nss G-Club ha stilato un elenco di tips da seguire per avere un appartamento più ordinato e ricco di buone vibrazioni, secondo alcune regole della filosofia Feng Shui.

Circondarsi d’arte

I benefici dell’ispirazione artistica all’interno dello spazio di casa sono infiniti. Quadri, sculture, poster e item di design possono diventare simbolo creativo della propria casa e favorire il circolo di idee. Scegliere un’immagine o un’opera d’arte da inserire in un punto strategico della casa, in modo che sia centrale e sempre visibile, contribuirà a farci sentire più ispirati e creativi.

Luce fredda, no grazie

Semplice: la luce calda rilassa e spegne le emozioni negative. La luce fredda porta ad un aumento della produttività, in modo non sempre salutare. Avere le finestre sempre disponibili ad irrorare di luce naturale lo spazio è un ottimo modo per evitare l’effetto spiacevole della luce fredda e artificiale. Le tende, per rispettare l’equilibrio, dovrebbero essere di colori tenui.

Ad ogni spazio una sola funzione

Specialmente durante la pandemia, gli spazi della casa sono diventati multitasking: il tavolo della cucina faceva sia da desk dove lavorare, sia da spazio per il pranzo e la cena, che da set fotografico. Ora è fondamentale restituire ad ogni zona la propria funzione, in particolar modo alla camera da letto e allo studio. Tenere sempre il muro alle spalle ed il volto verso la luce aumenterà l’attenzione, parola dei maestri di Feng Shui.

No alle distrazioni in camera da letto

Il riposo è sacro per il benessere. Ecco perchè più pulita e in ordine è la camera da letto, migliore sarà il sonno. Risvegliarsi al mattino in una camera disordinata e caotica, con la classica pila di outfit provati ma non indossati il giorno prima emette energie negative e soprattutto spinge a procrastinare. Via tv, telefono e tablet, e buon riposo! Meglio evitare anche gli specchi, che secondo il Feng Shui disturbano il campo energetico, soprattutto nel luogo adibito al riposo.

La scelta dei colori

Ottimismo, gioia, speranza. I colori evocano emozioni, ed è per questo che prima di sceglierli occorre pensare al risultato che si vuole ottenere e soprattutto all’emozione che si vuole provare in una determinata stanza. Giallo per le pareti e della sala da pranzo della cucina, a simboleggiare longevità e buon umore; per la camera da letto blu e verde, che rilassano e motivano allo studio; e arancio e rosso per le zone dove la mente deve essere attiva ed apprendere, come ad esempio l’ufficio o la zona living.

Gli accessori

Fiori, piante e tanta aria fresca sono gli ingredienti principali per le buone vibrazioni all’interno di una casa. Il principio del Feng Shui si basa sull’equilibrio, ed il buon profumo mixato ai petali colorati dei boccioli o al verde delle piante crea un abbinamento capace di ricalibrare facilmente qualsiasi ambiente.

Decluttering costante

Ultimo ma non per importanza, il decluttering è fondamentale per portare un po’ di Feng Shui in casa. Se Marie Kondo ha fatto un buon lavoro di divulgazione, non dovrebbe essere difficile riuscire a liberarsi di vecchi oggetti e cianfrusaglie inutili, specie se hanno perso il valore sentimentale che una volta avevano. Quindi preparatevi a dire addio a tutti i regali degli ex in una scatola, come Beyoncè in Irrepleceable.

(Fonte: NSS G-CLUB)

Di Pino Volpe

Giuseppe Ivan Volpe, nato a Napoli l'11 dicembre 1980. Diplomato all'Istituto LGD (Laboratorio di Grafica e Design) di Napoli, lavoro a Venezia dal 2006 come webdesigner. Ho un grande interesse per la comunicazione pubblicitaria, il marketing, la fotografia, l'apprendimento (ho una buona conoscenza di Inglese e Spagnolo, sia parlato che scritto), lo sport e i viaggi.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.