Venezia, Italia

Venezia: i migliori quartieri della città

Il centro cittadino è la zona più esclusiva di Venezia. Godetevi l’alba in Piazza San Marco e poi concedetevi un espresso accompagnato dai migliori dolci della tradizione.

Venezia non ha certo bisogno di presentazioni: è tra le città più uniche e speciali al mondo e negli ultimi 6 secoli di storia non è cambiata di molto. È incredibile come, nonostante sia costruita sull’acqua in un gruppo di isole e isolette, possa essere sede di grandiose costruzioni come la Basilica di San Marco. Vera perla del Veneto e di tutto il nord Italia, ti inviterà a perderti nel labirinto dei suoi canali e delle sue calli, e a scoprire i suoi tanti e suggestivi scorci.

  1. San Marco: San Marco è il meraviglioso cuore pulsante di Venezia, brulicante di turisti sempre pronti a scattare la loro foto ricordo. Iniziate la giornata con un dolce alla Pasticceria Tonolo, e poi fatevi un selfie a Piazza San Marco e sul Ponte dei Sospiri. Prima che il giorno sia finito concedetevi un cocktail all’Harry’s, il leggendario bar amato da Ernest Hemingway. Salute!
  2. Cannaregio: Questa zona ricca di meraviglie fuori dal comune ospitava un tempo il ghetto cittadino. Fate colazione in un bar al Campo di Ghetto e poi curiosate tra gli stravaganti oggetti di artigianato del Bragorà. Nelle giornate di sole recatevi lungo il canale, qui il piccolo bar Al Timon con la sua gondola ormeggiata è la scelta ideale per provare uno spritz e i tipici cicchetti.
  3. Dorsoduro: Calatevi nella magia di Dorsoduro. In questa zona tranquilla vivono i veri veneziani, lontano dalla marea dei turisti e immersi in un pittoresco labirinto fatto di piazze, canali e tesori artistici come la Galleria dell’Accademia. Dirigetevi verso il lungomare delle Zattere per crogiolarvi al sole, e in serata cenate a lume di candela nel raffinato ristorante La Bifora.
  4. Santa Croce: Lontana dalla folla di turisti, questa zona è abitata da autentici veneziani. Qui la vita scorre tra amici che conversano davanti a biscotti e cappuccino, bambini spensierati e giovani coppie mano nella mano. Lasciatevi conquistare dal fascino semplice ma elegante di questi edifici, in netto contrasto con i monumenti barocchi e bizantini che si stagliano sul canale.
  5. San Polo: San Polo è un concentrato di storia. Avventuratevi senza mappa lungo vicoli tortuosi come Calle dei Botteri, tra storiche facciate e piccole caffetterie. Merita una visita la Scuola Grande di San Rocco in Calle del Tintoretto, con numerose opere dell’artista veneziano. Prima di cena prendete uno spritz sul canale all’Ancorà, e poi una zuppa di pesce fresco al Muro Frari.
  6. Castello: Nella tranquilla zona di Castello il tempo sembra essersi fermato, tra il chiacchiericcio dei vicini e i vestiti appesi ad asciugare. Qui la mattina non può che iniziare con cappuccino e giornale nelle caffetterie intorno ai Giardini Napoleonici. Imperdibile lo storico arsenale di Venezia, un tempo il cuore dell’industria navale cittadina.
  7. Giudecca: Molti visitatori vengono per ammirare la Chiesa del Redentore, ma qui c’è ancora molto da scoprire. Accessibile solo in vaporetto, questa zona pedonale era un tempo il cuore industriale della città con le sue fabbriche per la lavorazione di tessuti e la macinazione della farina. In passato i turisti arrivavano a frotte, ora da queste parti regna la tranquillità.

Se avete tempo a sufficienza, concedetevi un romantico giro in gondola lungo il Canal Grande e sotto il ponte di Rialto, oppure prendete un vaporetto e raggiungete Murano, conosciuta in tutto il mondo per la lavorazione del vetro. A cavallo tra agosto e settembre, al Lido di Venezia, si tiene anche il più antico festival cinematografico dopo l’Oscar: la Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica. E gli eventi artistici e culturali non finiscono qui: c’è la prestigiosa mostra Biennale, che ha luogo appunto ogni 2 anni, e naturalmente il Carnevale, dove abitanti e forestieri indossano le sfarzose maschere veneziane della tradizione.

Di Pino Volpe

Giuseppe Ivan Volpe, nato a Napoli l'11 dicembre 1980. Diplomato all'Istituto LGD (Laboratorio di Grafica e Design) di Napoli, lavoro a Venezia dal 2006 come webdesigner. Ho un grande interesse per la comunicazione pubblicitaria, il marketing, la fotografia, l'apprendimento (ho una buona conoscenza di Inglese e Spagnolo, sia parlato che scritto), lo sport e i viaggi.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.